Assegno di mantenimento

L’assegno di mantenimento successivo ad una separazione è un altro caso spinoso. In particolare, nella maggior parte dei casi capita che il coniuge economicamente più forte non possa o non voglia versare il contributo previsto dal giudice durante la separazione. In tutti questi casi, gli esperti dell’Associazione Tutela Famiglia di Bologna sono in grado di intervenire con successo, riportando la situazione alla normalità e aiutando i due coniugi a raggiungere un accordo soddisfacente per entrambi, soprattutto nell’interesse degli eventuali minori coinvolti nella causa di separazione.

MentalPress

Azione di accertamento giudiziale della paternità: esperibile dal genitore esercente la responsabilità genitoriale

In tema di azione per l’accertamento giudiziale della paternità l’art. 273 c.c., nel contemplare l’esperibilità di …

Omesso mantenimento dei figli: reato perseguibile sempre d’ufficio

Il delitto di omesso versamento dell’assegno periodico per il mantenimento, l’educazione e l’istruzione …

Maltrattamenti in famiglia: cosa sono e come vengono puniti

Il reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi è previsto e punito dall’art. 572 del Codice Penale: “Chiunque, …